Cucina

Come Utilizzare l’Avocado in Cucina

L’avocado è originario dell’america centrale. Oggi si coltiva anche nelle regioni del sud italia e in spagna. I maggiori produttori restano comunque la florida, la california, il perù, il brasile, la columbia e il cile. E’ un frutto esotico, non molto economico, alquanto calorico, ma che in compenso è una vera e propria “miniera di virtù”! Esistono moltissime specie, precoci e tardive, di cui solo un paio arrivano sulle nostre tavole, come la “fuerte” e la “hass”. La raccolta delle varietà precoci ha inizio nel periodo di ottobre, mentre di quelle tardive comincia dalla fine di marzo fino a maggio. Quest’ultime sono le più apprezzate.

E’ molto semplice riconoscere e acquistare un “avocado”. Ha la forma simile a quella di una pera, il cui peso può variare dai 100 grammi fino al chilo. La buccia è verde, grinzosa, tendente a volte al marrone o quasi al viola, dipende dalla varietà e dal suo grado di maturazione. Ad esempio la varietà Fuerte rimane sempre verde, mentre la “hass” tende a scurire.
La polpa, dalla tipica consistenza “burrosa”, invece è bianca-verdastra. Il sapore è poco dolce, con un leggero aroma di nocciola. Ha un grosso seme che può essere utilizzato per ottenere una simpatica pianta.

Per quanto riguarda l’acquisto è preferibile rivolgersi ad un fruttivendolo di fiducia. Altrimenti si procede facendo un piccolo e semplice test. Si preme leggermente la buccia con le dita. Questa deve essere morbida ed elastica, pertanto non deve rimanere alcun solco dove si è fatto pressione. I frutti dalla polpa soda sono perfetti per essere tagliati a dadini o a fette, mentre quelli più maturi si prestano meglio per la preparazione di salse, creme e vellutate, sia dolci che salate.

L’avocado ha la peculiarità di maturare completamente solo quando viene staccato dalla pianta, per questo, anche se è importato da paesi lontani, mantiene le sue caratteristiche nutritive ed organolettiche. Quando è maturo, si può conservare nel frigorifero anche per cinque, sei giorni. Altrimenti è preferibile tenerlo a temperatura ambiente, possibilmente in una cesta.

E’ un frutto molto calorico, apporta circa 230 calorie per ogni 100 grammi ed è questo il motivo per cui non lo consiglio a chi è costretto a seguire un regime dietetico dimagrante, mentre in circostanze normali, quando si tratta dell’alimentazione di un individuo sano, diventa un prezioso alleato per rimanere in forma e in buona salute, purchè consumato con moderazione.

Infatti essendo ricco di fitonutrienti come il glutatione e la luteina che hanno proprietà antiossidanti, di Vitamina “A” e di vitamina “E” (altri due potenti antiossidanti), e con una significativa presenza della vitamina “d”, utile per l’assorbimento del fosforo e del calcio, è ovvio che questo frutto, se inserito in un regime dietetico equilibrato, si dimostra essere un valido alleato per mantenere la pelle tonica ed elastica, nonché denti sani e ossa resistenti.

E’ un importante fonte di acido grasso linolenico e Omega – 3, entrambi utili per stimolare la produzione del così detto colesterolo buono, ovvero HDL, pertanto è efficace per ridurre il deposito di quello cattivo, meglio noto anche come LDL.

Insalata “mediterranea “ di avocado (per pelle tonica ed elastica). E’ un piatto molto semplice da preparare. Essendo molto colorato e profumato, soddisfa gli occhi e il palato. E’ importante però che gli ingredienti siano freschissimi e della giusta maturazione, solo in questo modo è possibile beneficiare appieno delle loro proprietà nutritive.
Ingredienti per 4 persone: un avocado tipo “hass”, gr 200 di pomodori datterini, gr 150 di fagiolini, gr 100 di fiocchi di formaggio fresco tipo “jocca”, gr 50 di olive nere denocciolate, nr 14 foglioline di basilico fresco, nr 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva ligure, sale iodato, mix di pepe in grani, acqua filtrata (alleggerita dal calcare e inodore).
Lavare i fagiolini, eliminare le estremità, il filo, spezzare a metà, e cuocere per circa dieci minuti in acqua bollente, leggermente salata. Scolare, fermare la cottura immergendoli in acqua ghiacciata, scolare nuovamente e tenere da parte.
Lavare, asciugare i pomodori datterini e tagliare in quarti nel verso della lunghezza, mettere in una insalatiera. Pulire delicatamente le foglioline di basilico con lo scottex, tritarne sei e lasciare intere le altre. Scolare i fiocchi di formaggio fresco dal loro eventuale siero. Sbucciare l’avocado, tagliare a metà, eliminare il nocciolo e quindi ridurre a cubetti grandi un centimetro e mezzo. Tagliare a rondelle le olive nere.
Raccogliere tutti gli ingredienti nell’insalatiera, salare solo se è necessario, condire con l’olio extra vergine di oliva, una spolverata di pepe in grani macinati al momento, mescolare bene, distribuire in 4 singole ciotoline (possibilmente in vetro trasparente), decorare ciascuna con due foglioline di basilico. Accompagnare con pane integrale leggermente tostato.

Back To Top